CARRELLO [ 0 ]
Ultimi aggiunti

Carrello vuoto!
Vai alla pagina dei prodotti
Spedizione Gratuita a partire da € 75
Consegna entro 2 gg lavorativi

NEWS

PERA: SCOPRI TUTTE LE SUE PROPRIETA'!
Aggiornamento del 05/11/2018

Siamo abituati comprala, a vederla nel nostro porta frutta e a mangiarla... ma senza conoscerla veramente. In poche righe potrai farti un'idea più precisa delle sue proprietà e imparare a mangiarla nei momenti giusti ed evitarla quando è il caso.

In ultimo ti proponiamo una ricetta alcalina che la contiene, perfetta per la stagione autunnale.

 

Contiene una buona quantità di zuccheri semplici, pectine, sali minerali, acido malico e citrico, oltre che composti fenolici ad azione antiossidante.

È molto digeribile e ha una lieve azione diuretica per il suo modesto contenuto di sodio, stimola la digestione, è rinfrescante e lassativa. È preziosa per giovani (soprattutto per i bimbi da 1 a 5 anni) e anziani grazie al suo contenuto di zolfo, cloro e fluoro.

Ottimo alimento per la donna in menopausa che attua una prevenzione contro l’osteoporosi e per gli sportivi che perdono sali minerali con la sudorazione. Per gli stessi motivi, è possibile proporla in seguito a un prolungato stato febbrile, a episodi di diarrea con notevoli perdite elettrolitiche e in caso di fratture ossee.

 

La pera acerba presenta un alto contenuto di tannino, con un effetto frenante del transito intestinale, per cui è sconsigliata in caso di stipsi. Invece, una volta matura, la quota di tannino si riduce e diventa secondaria rispetto alla funzione lassativa data dalla stimolazione tiroidea a carico della muscolature intestinale, dalla presenza di pectina e dell’azione meccanica dei granuli presenti nella polpa.

Per il suo contenuto di cobalto, è indicata per chi soffre di anemia e favorisce la sintesi della vitamina B12.

Grazie a un buon contenuto di vitamina A, luteina e zeaxantina. L’attività antiossidante può aiutare a ridurre gli effetti dell’invecchiamento della pelle come le rughe e le macchie senili.

 

A causa del suo alto contenuto di sali minerali, si sconsiglia l’abbinamento ad altri alimenti ricchi di questi nutrienti, soprattutto in caso di ipertensione arteriosa o patologie renali.

Non è un frutto adatto alla dieta di chi soffre di diabete e neanche in caso di gastrite.

Sono stati documentati alcuni casi di reazione allergica nelle persone con allergia al polline di betulla. Tra i sintomi registrati dopo la sua assunzione ci sono gonfiore addominale, diarrea e crampi addominali.

 

RICETTA: INSALATA DI INDIVIA, PERA, NOCI E FORMAGGIO DI CAPRA

Ingredienti:

  • 1 cespo di indivia
  • 1 pera
  • 6 noci
  • 20 g di formaggio di capra

Procedimento:

Rifila la base dell'indivia ed elimina le foglie esterne appassite o sbiadite. Tagliala in strisce e mettila in una ciotola. Sbuccia la pera con un pelapatate e tagliala a dadini. Riduci le noci in pezzetti e trasferiscili nella ciotola. Spezzetta il formaggio di capra e distribuiscilo sull'insalata. Mescola l'nsalalta e lasciala riposare 5 minuti prima di servirla.

Buon appetito!

 

Leggi anche:

Mela: la conosci davvero?

Kiwi: alleato della salute.

 

Leggi tutte le altre News!

 

Bibliografia:

  • Il Potere Farmacologico Degli Alimenti – bioterapia nutrizionale®: l’applicazione pratica, D. Arcari Morini, A. D’Eugenio, F. Aufiero, Red Edizioni, Milano 2005.
  • La Cucina Alcalina, Dott. Stephan Domenig e Heinz Erlacher, Guido Tommasi Editore, 2015